La catechesi invece è per così dire una seconda tappa, che viene dopo che la persona ha già acquisito interesse verso la fede. Allora potrà, a seconda della sua età e preparazione, scoprire alcune verità teologiche, studiare la Bibbia è impegnarsi in un cammino progressivo di inserimento nella comunità ecclesiale». C’è tuttavia da aggiungere che, nella società attuale, sia con gli adulti che con i nostri ragazzi – come dice la Guida al catecumenato della Cei – non si deve praticamente dare per scontato che ci sia stato il «primo annuncio» e dedicare il primo anno della «catechesi» a suscitare interesse per la fede e la figura di Gesù. (tratto da Elledici)