Sono trascorsi quarant’anni da quando Mons. Paolo Carta ha istituito la nostra Parrocchia nell’aprile 1974, affidandone la cura al nostro parroco don Salvatore Ruiu. La Caritas è nata qualche tempo dopo, grazie all’iniziativa di don Ruiu, sempre sensibile ai bisogni altrui. Il suo progetto ha coinvolto un gruppo di parrocchiani “di buona volontà”. Alcuni di loro sono ancora in attività. Lo spirito con cui finora ha agito è quello di “farsi prossimo”, ispirandosi all’insegnamento della parabola evangelica del “buon samaritano”. Le finalità della Caritas sono:

  • Educare la comunità parrocchiale alla testimonianza della carità;
  • Conoscere le forme di povertà e bisogno presenti nel territorio, le cause e le circostanze che le originano favorendo la presa di coscienza della comunità parrocchiale;
  • La Caritas parrocchiale collabora con la Caritas Diocesana di Sassari per un corretto coordinamento delle iniziative e per una buona formazione dei suoi volontari;

4)      La Caritas parrocchiale offre il suo servizio per sostenere le iniziative caritative ed assistenziali di ispirazione cristiana e tiene anche i rapporti con le istituzioni civili che operano nel campo assistenziale.

Il nostro gruppo è formato da ventisei volontari. Recentemente sono entrati a farne parte tre uomini. Sulla carta siamo ventisei componenti, ma purtroppo non sempre tutti disponibili. Ogni quindici giorni curiamo l’accoglienza dei nostri assistiti. Alterniamo l’accoglienza con le riunioni, che si svolgono nella nostra Parrocchia, presiedute dal nostro Parroco, nostra guida e nostro Direttore Spirituale. Le accoglienze si svolgono in via Lombardia, vecchia sede della Parrocchia. Dobbiamo sottolineare la grave crisi economica che attanaglia Porto Torres. Il petrolchimico, che tanto benessere ha portato negli anni sessanta, è ormai un lontano ricordo. Nei nostri incontri, gli assistiti espongono le loro traversie. Li ascoltiamo, cercando insieme di trovare possibili soluzioni. In un primo momento coloro che chiedevano il nostro aiuto erano anziani che non riuscivano a sopravvivere con la loro pensione minima. Ora sono tante le persone che hanno perso il lavoro, in cassa integrazione o in mobilità. Le nostre iniziative sono così aumentate. In prossimità delle feste natalizie, facciamo una raccolta di alimenti di prima necessità nelle scuole cittadine. Anche quest’anno, nonostante la crisi, la risposta è stata soddisfacente. E' un’occasione questa per mettere nel cuore dei nostri bambini il seme della solidarietà; ci danno una mano i loro insegnati e le loro famiglie. Un solidale rapporto di collaborazione ci lega alle altre associazioni caritative: Caritas parrocchiale di San Gavino e Gruppo Vincenziano. Frequenti sono gli incontri con i servizi sociali che fanno capo al Comune, sempre solleciti nella ricerca di forme di collaborazione. Importanti per la nostra formazione gli incontri organizzati dalla Caritas Diocesana.